SANREMO 2021: SI FARÀ, MA A FINE MARZO

By  |  0 Comments

SANREMO 2021 COMINCIA A MUOVERE I SUOI PRIMI PASSI. NON SOLO AMADEUS È STATO AVVISTATO NELLA CITTÀ DEI FIORI, PER ALCUNI SOPRALLUOGHI, MA ADESSO DALLA RAI ARRIVA LA NOTIZIA DEL COLLOCAMENTO IN PALINSESTO

L’indiscrezione è di quelle che fanno rumore. Anche perchè provengono da ambienti Rai autorevolissimi. E, trattandosi di Sanremo 2021, la prima edizione post Covid-19, non poteva che destare molto interesse. Probabilmente l’AD Salini, durante la prossima presentazione dei palinsesti della Tv di Stato, che ancora non ha una data certa, ne parlerà anche se con prudenza assieme al direttore di Raiuno, Coletta.

E pensare che nel lontano 1950, anno in cui il Festival di Sanremo è nato, si teneva nel Salone delle Feste del Casinò Municipale i primi giorni di gennaio; d’altronde era stato organizzato come intrattenimento per i commensali del lussuoso ristorante della Casa da gioco in un periodo di calma piatta, più che con l’idea che sarebbe diventato l’appuntamento musicale delle dimensioni che oggi conosciamo.

Solo quando verso la fine degli anni ’70 la kermesse canora trasloca dalla prima sede, a quella ancora attuale del Teatro Ariston, si decise per un posticipo. Infatti da quel momento, il Festival venne programmato nell’ultima settimana di febbraio, andando spesso a ricadere anche sui primi di marzo. Questo probabilmente per l’aumento delle serate, che inizialmente erano solo 3. Nel 1987 divennero 4 e nel 1989 invece 5, esattamente come nelle edizioni contemporanee.

Solo qualche anno fa, su pressione del Comune di Sanremo, visto lo scontro di fine febbraio con alcune partite di calcio che spesso determinavano la sospensione di una giornata, spalmandosi dal lunedì al sabato, con l’interruzione della diretta del mercoledì sera, si era deciso di anticipare l’intera gara canora.

Tuttavia il prossimo anno, evidentemente anche per una forma di prudenza, tenuto conto che i vaccini anti Coronavirus arriveranno in autunno, pensare a Sanremo nel periodo tradizionale poteva essere un azzardo. Ecco perchè, a quanto si apprende, in accordo con l’amministrazione comunale, per il 2021 è previsto il Festival a fine marzo.

Con la gioia di tutti gli addetti ai lavori che per settimane sono rimasti con il cuore in gola, per il timore che la Rai decidesse di cancellare la manifestazione per evitare i giganteschi assembramenti che un evento come quello determina e anche in maniera incontrollabile. E invece Amadeus e Fiorello torneranno sul palco dell’Ariston, un po’ come se nulla fosse mai accaduto. Solo un po’.

ANDREA IANNUZZI

 

Spread the love

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP