SELVAGGIA LUCARELLI: IGNAZIO MOSER DEGNO EREDE DI BETTARINI DEL GF VIP

By  |  0 Comments

SELVAGGIA LUCARELLI, DOPO AVERNE DETTE DI TUTTI I COLORI AI FRATELLI RODRIGUEZ IN GARA AL GRANDE FRATELLO VIP, SE LA PRENDE CON IL FIGLIO DEL MITICO CICLISTA SULLA FACCENDA DELLE 163 DONNE CHE IL GIOVANE SI SAREBBE PORTATO A LETTO. E NON GLI RISPARMIA NULLA 

Talvolta penso che se non esistesse lei, certe polemiche non assumerebbero toni trasversali tra l’aspra critica e uno spiccato humor. Selvaggia Lucarelli, che io spesso bacchetto poiché scrivendo sui giornali dovrebbe tesserarsi all’Ordine professionale come lo siamo tutti (i veri professionisti, ovvio), la adoro per questo suo inimitabile linguaggio.

Stavolta a finire sotto accusa è Ignazio Moser, che si trova al Grande Fratello Vip con il solo merito di essere figlio del grande ciclista, e per una bellezza che gli va riconosciuta. A parere mio, magari non sarete d’accordo, è il più figo di tutti.

Il ragazzo, imitando Stefano Bettarini che lo scorso anno, concorrente del reality di Canale 5, si era lasciato sfuggire alcune battute sulle sue amanti (frequentate mentre era sposato con Simona Ventura), ha snocciolato con spavalderia i numeri delle donne che lui si sarebbe portato a letto. Ben 163. Beate loro, direbbe qualcuna (e qualcuno).

Non la pensa così Selvaggia, che tuona su Facebook con un post divenuto, ovviamente, già virale e spunto di riflessioni. Proprio come sto facendo io. Il giudizio della blogger non è femminista, chiariamolo subito. E io sono d’accordo con lei su quasi tutta la linea. Diciamo che è più uno sfottò su un ragazzino che, nonostante abbia ancora il dentino da latte, già fa l’uomo vissuto. Ma che rischia di lanciare messaggi sbagliati.

LA LUCARELLI DICE LA SUA

<<“Ho avuto 163 donne. Se le scopi bene tornano tutte.”, dice quel luminare del sesso di Ignazio del Gf – scrive la Lucarelli – Volevo spiegare una volta per tutte a questi uomini col pallottoliere ma senza palle, che oggi, trovare 163 donne disposte a finire a letto con qualcuno, non è un’impresa titanica. Ci annoiamo anche noi. Abbiamo qualcuno da dimenticare anche noi. Ci vogliamo divertire anche noi. Siamo sessualmente libere anche noi. Non è neppure difficile trovare un uomo che “ci scopi bene”>>.

<<Il problema è che “scoparci bene” non è una questione ginnica come pensa questo pirla qui, degno erede del Bettarini del Grande fratello – continua Selvaggia – È una questione di conoscenza, esperienza, sensibilità, affinità, cervello. Ergo, per un sillogismo piuttosto semplice, posso sostenere con certezza che no, quelle 163 non le hai scopate bene Ignazio bello. E se sono tornate è perché si erano scordate i collant tra le lenzuola, stai sereno>>.

IO DICO LA MIA

Io credo che il vantarsi di queste cose, spesso, sia sinonimo di inferiorità. Chi spesso tira fuori questi temi, o lo fa per creare polemica (in un reality è facilissimo) o per cercare di marcare il territorio in un contesto in cui sotto sotto non si sente all’altezza.

Se Ignazio Moser abbia veramente avuto 163 donne non lo so, potrebbe anche essere una battuta per far parla di se, o per vantarsi con chi si è espresso in questo modo. Quello che questi soggetti non capiscono, compresi Marco Predolin e i suoi discorsi omofobi, piuttosto che la De Lellis con i suoi strafalcioni, è che rischiano di lanciare messaggi sbagliati, negativi.

Chi prende parte a programmi così nazional-popolari ha la responsabilità di parlare a una vasta platea di persone che possono farsi condizionare in qualche modo dalle loro considerazioni. Per cui come è gravissimo far passare gli omosessuali come dei drogati, o prendere di mira Malgliolio per le sue colorate movenze, è altrettanto grave trattare sempre le donne come carne da macello. Per cui ben venga la critica di Selvaggia Lucarelli. Ps Ignazio ma davvero ne hai “castigato” 163?

ANDREA IANNUZZI

Spread the love

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP