SARA MANFUSO, IN SARDEGNA TRA POLITICA, SOCIAL E CURVE ESPLOSIVE

By  |  0 Comments

SARA MANFUSO, PORTAVOCE DELLA LOTTA ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE, HA DECISO DI TOGLIERSI QUALCHE SASSOLINO DALLA SCARPA LANCIANDO PROVOCAZIONI SUI SOCAIL CON IL SUO INNATO SEX APPEAL

In vacanza in Sardegna, anche la sexy Sara Manfuso, presidente dell’associazione #iocosì, lancia la sua provocazione sulla crisi di governo, con un post su Instagram: “che un Fico oggi non diventi una patata bollente domani. Per il PD alle urne, si intende”. Poi lancia un’altra frecciatina: “E niente, quando il vento del potere spira in altra direzione – tutti pronti a cambiar posizione e a riallinearsi con chi comanda.
O con chi si presume comanderà. Tutto “per il bene del Paese”, ovvio. Anche qui in Costa Smeralda – si legge nel post – è così (tra una chiacchiera e l’altra, ciò che emerge). E allora, leggendo i vari toto-premier, io sfodero la mia t-shirt (non me ne abbia Farinetti)“.
Agguerrita portavoce della violenza contro le donne Sara Manfuso è da qualche anno un’opinionista di cronaca ma anche di politica, non avendo mai nascosto la sua vicinanza di pensiero al Partito Democratico. Manfuso ha però sempre ricordato che #Iocosì è un’associazione apartitica, disposta a dialogare e collaborare con qualunque forza politica mostri di lavorare, mettendo al centro dell’azione politica la lotta alla parità di genere.
L’ambiguità del governo gialloverde su libertà e diritti certo non ha conquistato le simpatie dell’amazzone Sara Manfuso che proprio sull’ultima approvazione del Codice Rosso al Senato aveva dichiarato: “Mi pare l’ennesima e insopportabile occasione mancata. Un’operazione propagandistica piena di contraddizioni”.
Verrebbe dunque da pensare che non sia poi cosi ironica la frecciatina sui social rivolta a Fico e al Pd.
GIANNI LUPO
Spread the love

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP