RULA JEBREAL SILURATA DA SANREMO 2020: IMBARAZZO DELLA RAI

By  |  0 Comments

RULA JEBREAL ERA STATA INVITATA DA AMADEUS A PRENDERE PARTE ALLA KERMESSE CANORA (NON ERA CHIARO IN QUALE VESTE). PRIMA LA TV DI STATO HA DETTO SÌ, POI HA RETROCESSO. LA GIORNALISTA: IO CENSURATA

Alla Rai delle De Santis, dei Foa, e dei Salini, ultimamente, non ne va bene una. La figuraccia fatta di recente con la giornalista Rula Jebreal, è a dir poco sconcertante. Amadeus, nella sua doppia veste di conduttore e direttore artistico, aveva invitato la scrittrice a salire sul palco dell’Ariston per il 70esimo Festival. Chiariamo subito: nessuno aveva capito bene a fare cosa.

Tuttavia non importa, perchè se inizialmente la donna palestinese con cittadinanza israeliana e italiana aveva ottenuto il benestare della Tv di Stato, si è vista revocare l’invito dopo le feroci polemiche scoppiate negli ambienti politici, sul web e anche fuori in seguito alla notizia del suo approdo a Sanremo. Evidentemente Amadeus poteva evitarsela questa trovata, considerando il delicato momento in cui l’Italia riversa, soprattutto sul fronte dell’immigrazione, e a causa di una intolleranza razziale che continua a crescere.

Rula sicuramente è un simbolo per la lotta alla violenza sulle donne, una paladina del genere femminile. Eppure le sue origini, il suo passato, tante sue dichiarazioni mal digerite dalla destra italiana (ma anche da una parte della sinistra), non le rendono facile la vita nel nostro Paese.

<<Qualcuno si è spaventato che venisse offerta una ribalta a italiani nuovi, a persone diverse come me che appartengono a un’Italia inclusiva, tollerante, aperta al mondo, impegnata in missioni di dialogo e di pace“, ha dichiarato la giornalista in un’intervista a La Repubblica.

E forse questa sua ennesima provocazione rende più condivisibile un commento fra le migliaia che hanno accolto la notizia dell’espulsione della Jebreal dal Festival: Rula – ha commentato una ragazza su Facebook – non sono le tue origini che ci danno fastidio, ma la tua arroganza.

ANDREA IANNUZZI

Spread the love

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP