Pupo confida: sono stato al tavolo da poker con Francesco Totti!

By  |  0 Comments

Pare ormai chiaro che Francesco Totti abbia una passione per il gioco al casinò. A confermarlo Pupo, il cantante che ha avuto problemi di ludopatia.

Secondo Pupo, Francesco Totti è una persona buona, sensibile e generosa, caratteristiche che, purtroppo – aggiunge il cantante – sono quasi sempre presenti nei soggetti affetti da ludopatia…

La separazione tra Francesco Totti e Ilary Blasi è ricca di sfumature, così intense da averla ormai trasformata (con tutto il rispetto dovuto per una situazione di certo non felice) in una sorta di soap opera. Tra tradimenti (presunti e veri), ripicche (i famosi furti di borse, scarpe e Rolex), incomprensioni (si sussurrava che i due comunicassero solo tramite WhatsApp), patrimonio da spartire, e, soprattutto, tre figli da tutelare, s’è sentito di tutto e il contrario di tutto.

LA BOMBA SCOPPIATA DURANTE LE FESTE NATALIZIE

Sotto le feste natalizie, poi, mentre i diretti interessati erano all’estero con i rispettivi nuovi compagni, il nuovo colpo di scena: la “messa in piazza” della passione dell’ex capitano giallorosso per il gioco d’azzardo. Un “vizietto”, quello di Francesco Totti, che, ora, molti indicano come uno dei motivi delle frizioni che hanno portato l’ex coppia più bella dello showbiz a dirsi addio!

GUARDANDO NEGLI OCCHI FRANCESCO TOTTI SE NE ACCORSE SUBITO

A parlare di questa “passione” di Francesco Totti è ora Pupo, che è stato testimone diretto del “passatempo” del “Pupone”. In un’intervista, infatti, racconta di aver giocato con lui a poker. Queste le sue parole: «Ho giocato a poker con Francesco Totti una sola volta, in occasione di un torneo di solidarietà organizzato per raccogliere fondi in favore dei terremotati dell’Aquila, che andò in onda su La7. Ricordo che, guardandolo negli occhi, mi accorsi subito che il gioco lo appassionava molto».

PUPO PENSA SIANO PRESENTI LE CARATTERISTICHE DI UN LUDOPATICO

Totti, secondo me, è una persona buona, sensibile e generosa, caratteristiche che, purtroppo, sono quasi sempre presenti nei soggetti affetti da ludopatia“, aggiunge poi Pupo. Ovviamente una sua opinione personale anche se la questione del gioco d’azzardo va di sicuro e purtroppo oltre il semplice “diversivo” nei momenti liberi. Francesco Totti, infatti, è attualmente nel mirino dell’antiriciclaggio, oggetto di segnalazioni sospette (qualcuno insinua siano state fatte dalla ex Ilary Blasi che però si è prontamente dissociata tramite il suo legale).

GLI ASSEGNI E I BONIFICI MESSI SOTTO INDAGINE

Qualche settimana fa è divenuto di pubblico dominio il fatto che i risk manager della Banca d’Italia, avrebbero iniziato a indagare su alcuni movimenti sospetti di denaro di Francesco Totti. Nel 2020, tanto per fare un esempio, sono stati messi sotto la lente d’ingrandimento 5 assegni bancari e un bonifico del calciatore alla Société financière et d’encaissement (Sfe) con sede a Monte Carlo. Movimenti per un totale di 1,305 milioni di euro e che, si sospetta, sarebbero andati a finanziare proprio le giocate al casinò. Sospetti anche altri due bonifici, quello da 300mila euro (a favore della società United London services limited, collegata, con il casinò di Londra) e quello da 200mila (a favore della società Belco, apparentemente collegata con il casinò di Las Vegas).

SOSPETTI SULLA REALE DESTINAZIONE

Si legge che l’antiriciclaggio avrebbe “forti dubbi in merito alla reale destinazione del denaro inviato da Francesco Totti alle varie case da gioco internazionali”, anche perché la Sfe di Monte Carlo “sembrerebbe svolgere anche un’attività bancaria” quindi “non è chiaro se il denaro inviato sia destinato solo al gioco oppure ad altro”.

UN PRESTITO IN AMICIZIA?

Infine, ciliegina sulla torta, tanto per non farsi mancare nulla, anche un’ulteriore segnalazione per quanto riguarda altri due bonifici fatti da Francesco Totti (per un totale di 160mila euro), inviati a un amico (ora noto alla stampa e al pubblico del gossip come D.M.) con questa causale: “prestito in amicizia con vincolo di restituzione entro 24 mesi”. Come andrà a finire? Avrà ragione Pupo? O si tratta solo di un terribile “fraintendimento”? Lo scopriremo!

Leggi anche: Lorella Cuccarini diventa un Avatar per Shiseido

A cura di Laura Farnesi

Una vita piena di bollicine a tutti

Spread the love
BOLLICINE VIP