Nina Moric: oggi sono una pittrice fottutamente brava!

By  |  0 Comments

Pur facendo autocritica, afferma Nina Moric, può dire di essersi superata. Questa pazzia, tra colori e pennelli, le piace ma… non vuole fare la fine di Van Gogh!

Nina Moric ha intenzione di continuare a creare anche se il suo progetto non è certo quello di diventare una pittrice visto che dipinge solo per se stessa. Il suo grande sogno è un altro e riguarda l’amore…

Nina Moric ha da poco esordito con una sua personale a Bergamo. Per la precisione, lo scorso 11 febbraio, l’ex modella croata si è mostrata nelle sue nuove vesti di artista. «Mio papà è un matematico, mia mamma un’economista. Io ho conseguito la maturità classica, poi mi sono iscritta a Giurisprudenza. Per me tutto è arte, anche i numeri».

DAVANTI UNA TELA LE SI SONO APERTE VIE SCONOSCIUTE

«A 16 anni – spiega Nina Moricho iniziato la carriera di modella e ho trascurato la mia vocazione. Ma non ero mai soddisfatta, né realizzata fino in fondo. Ero sempre in lotta, mi sentivo delusa, ce l’avevo con me stessa. Finché, qualche anno fa, mi sono trovata davanti a una tela e mi si sono aperte vie sconosciute».

I SETTE VIZI CAPITALI DI NINA MORIC

Per la sua prima mostra, Nina Moric spiega di aver portato un allestimento “dedicato ai sette vizi capitali”. Un’esperienza che non rimarrà di certo unica… «Continuerò a creare perché sono fottutamente brava. Pur facendo autocritica, posso dire di essermi superata. Questa pazzia, tra colori e pennelli, mi piace».

A SCOPRIRLA PRIMA DI TUTTI… SGARBI!

Un talento, quello di Nina Moric, già celebrato da uno dei massimi esperti nostrani di arte: Vittorio Sgarbi. Nel 2019 l’aveva infatti già scelta per “I mille di Sgarbi”. «Ha inserito due mie opere nel volume, ma non mi rappresentavano. Le ho bruciate; per fortuna, è rimasta solo una foto sul suo libro».

NON VUOLE FARE LA FINE DI VAN GOGH

Nina Moric confida di dipingere soprattutto di notte. All’imbrunire, infatti, ha più tempo e si lascia andare alla sua arte, quasi fosse “in estasi” e i pennelli guidassero la sua mano. Ci tiene comunque a sottolineare una cosa importante: il suo progetto non è quello di diventare un’artista e tantomeno deve dimostrare qualcosa a qualcuno. Lei lo fa solo e unicamente per se stessa. Di sicuro sa solo una cosa: «Ok, però non voglio fare la fine di Van Gogh!»

IL SUO VERO GRANDE SOGNO

Nina Moric, in realtà, ha un sogno da realizzare e che nulla ha a che fare con la professione o l’arte. Vorrebbe, infatti, innamorarsi, veramente e per la prima volta. Sì, perché svela che nella sua vita, lei, non ha mai provato questo sentimento grande e totalizzante, neanche per Fabrizio Corona, il padre di suo figlio Carlos. «Assolutamente no, né di lui, né di tutti gli altri. Stiamo nelle relazioni perché ci autoconvinciamo di esserci innamorati…».

UN ABBRACCIO SPECIALE DAL SUO “CAPOLAVORO”

Proprio la sua arte, però, le ha permesso di far battere il suo cuore. Dopo molti mesi di lontananza, infatti, Nina Moric ha potuto riabbracciare il suo Carlos, presente durante l’inaugurazione della mostra. «Lui è il capolavoro della mia vita, è quello intelligente. Non conta da quanto tempo non ci vediamo, perché nei nostri cuori noi siamo sempre insieme», ha esclamato da mamma comprensibilmente orgogliosa.

Leggi anche: Harry: l’amante racconta la sua prima volta con il principe

A cura di Laura Farnesi

Una vita piena di bollicine a tutti

Spread the love
BOLLICINE VIP