MATTEO RENZI DIVENTA CONDUTTORE: L’ULTIMA TROVATA DEL VERO EREDE DI SILVIO BERLUSCONI

By  |  0 Comments

MATTEO RENZI LE PROVA TUTTE PUR DI FAR PARLARE DI SÈ, QUESTA VOLTA SI È CIMENTATO NELLE VESTI DI CONDUTTORE. LA PARODIA DI UN UOMO POLITICO CHE È TUTT’ALTRO CHE USCITO DI SCENA

Se dici a Matteo Renzi che somiglia, e tanto, a Silvio Berlusconi (nei modi di fare, e nel modo di comunicare) si irrita. Troppo, ovviamente, per non essere vero. E quando uno si irrita così, è perchè la critica graffiante ha graffiato nel modo corretto.

Dopo che è stato capace di andare al Governo come Presidente del Consiglio senza essere eletto (questo, occorre dirlo, Berlusconi non è mai riuscito a farlo), dopo esseri presentato da Maria De Filippi ad Amici con il giubbotto di pelle, dopo una serie di gaffe comportamentali in giro per il mondo con i leader delle più grandi potenze globali (in questo lui e Silvio sono uniti dallo stesso destino), ecco che Matteo Renzi, fatto fuori (secondo noi momentaneamente) dalla vera scena politica, impiega il suo tempo come conduttore.

<<Raccontare la storia di Firenze, la sua bellezza, i suoi valori. Un’emozione infinita, un sogno che coltivo da anni. Perché dentro Firenze non c’è il passato: c’è il futuro #magia>>, ecco le parole usate da Matteo Renzi su Twitter a corredo di alcune immagini del docufilm su Firenze in cui lui veste i panni di guida d’eccezione.

L’ex premier ed ex segretario del Partito Democratico potrebbe quindi aver davvero iniziato con oggi una nuova carriera. Nei prossimi giorni, Renzi sarà impegnato in diverse location nella sua città, mentre le riprese dei giorni scorsi si sono svolte tra Santa Croce e Ponte Vecchio.

Il progetto è un docufilm sulla sua Città, Firenze. E il suo modo di raccontare la storia, gli scenari, le bellezze architettoniche sono le stesse da grande uomo di comunicazione che gli hanno valso, per anni, il primato nella politica italiana.

Per noi, Renzi, non ha lasciato del tutto il suo partito e la voglia di tornare a governare l’Italia. In un gioco delle parti, dove rutto è il contrario di tutto, anche questo potrebbe accadere. Se è successo a Silvio Berlusconi si piegarsi e poi rialzarsi, perchè non dovrebbe essere così anche per il suo erede naturale?

ANDREA IANNUZZI

Spread the love

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP