LUCA URATI, LA NUOVA FRONTIERA DEL BUSINESS TECNOLOGICO E IMMOBILIARE

By  |  0 Comments

ABBIAMO INCONTRATO IL MANAGER LUCA URATI PRESSO IL VIP MASTER DI MILANO MARITTIMA

Manager di un fondo internazionale a partecipazioni Miste, Luca Urati si occupa di sviluppare mercati delle nuove tecnologie e immobiliari. Relativamente alle nuove tecnologie hanno introdotto delle piattaforme che consentono una nuova gestione di contenuti multimediali all’interno dei televisori e dei monitors principalmente nel mercato alberghiero.

Come ha inizio la tua carriera?

La mia carriera è iniziata nel 2001 come distributore e produttore di video proiettori. 

Ho capito, però, fin da subito che in Italia non ci sono tutte le opportunità che potrebbero crearsi in un mondo internazionale e così, dal 2006 mi sono trasferito in Brasile per sviluppare il mercato del digital signange.

Come mai proprio il mercato del Brasile?

Poichè in Brasile vi era una legge che vietava cartelloni pubblicitari nelle grandi città ed avevamo sviluppato, quindi, una tecnologia che consentiva il posizionamento di totem multimediali all’interno di circuiti e centri commerciali.

Come vedi il mondo dei contenuti e delle nuove piattaforme digitali?

Nei prossimi anni sicuramente le piattaforme dovranno essere predisposte a un utilizzo misto delle infrastrutture e, soprattutto dei player.

Possiamo notare infatti come, ultimamente, si siano consolidate realtà di cui una decina di anni fa non si immaginava neanche la loro esistenza, basti pensare a Netflix o altre piattaforme di uso comune.

Anche Sky, con l’uscita di Sky Q sta dimostrando l’efficacia di avere delle infrastrutture tecnologiche che possano ospitare più piattaforme di fruizione.

Nel mondo dello sport, invece, cosa vedi?

In questo momento il mondo dello sport è un grande punto interrogativo.

Sono, infatti, contenuti in diretta e ancora oggi le tecnologie che consentono di trasmettere via streaming dei contenuti in diretta, non consentono di supportare a pieno le esigenze di mercato.

Proprio per questo motivo, quindi, nei prossimi anni, le dirette potranno essere fruibili attraverso piattaforme in digitale terrestre o satellitari.

Con l’avvento di nuove tecnologie probabilmente aumenteranno le capacità di gestione di questi contenuti e si sposteranno sul mondo IP.

Per l’ambito alberghiero, invece quale futuro vedi?

Anche il mondo alberghiero deve rimanere al passo con i tempi.

lo strumento televisivo,già oggi è diventato uno strumento di fruizione di contenuti informativi.

Anche l’albergatore stesso, infatti, le utilizza per trasmettere le informazioni che prima doveva trasmettere ai propri ospiti in modalità cartacea o verbale.

Con le nuove tecnologie, come, ad esempio, il portale Romeo Guide  è possibile poi dare tutte le informazioni agli ospiti sia attraverso televisore che attraverso i loro dispositivi portatili. 

Anche in questo settore, quindi, la tecnologia IP sta pian piano prendendo forma.

Sappiamo che con interface Globe avete provato a sviluppare anche la possibilità di avere tv a pagamento all’interno di ospedali e cliniche, che risposte avete avuto?

Il mondo ospedaliero è un mondo particolare in quanto l’accesso a queste infrastrutture si avvale sempre di appalti pubblici, e pertanto questa burocrazia purtroppo non aiuta le strutture a rimanere al passo con i tempi.

Ancora oggi, infatti, in molti ospedali di Italia non esiste un servizio di fruizione di contenuti televisivi adeguato all’aspettativa dei degenti.

Come manager, a chi ti ispiri?

Mi ispiro a quelle persone che hanno avuto ideali di crescita e di condivisione di esperienze positive e di interscambio culturale.

Credo, infatti, che nell’impresa sia importantissimo condividere le esperienze con i propri colleghi e azionisti, andando oltre un semplice rapporto burocratico.

Proprio per questo siamo impegnati in tutta Europa a cercare di sviluppare nuove relazioni e nuovi rapporti.

Dove sono diretti i vostri futuri investimenti?

In questo momento, dato che il fondo che rappresento opera anche nel settore immobiliare, oltre che tecnologico e alberghiero, stiamo avviando trattative per acquisire una rete di 50 alberghi nel Nord europa (Stoccolma, Oslo, San Pietroburgo, Helsinki).

Paesi che in questo momento consentono investimenti sicuri e tecnologicamente avanzati.

Una vita piena di Bollicine a tutti!

Spread the love

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP