LASER LIPOLISI, LA LIPOSCULTURA MINI-INVASIVA: I CONSIGLI DI GIACOMO URTIS

By  |  0 Comments

I CONSIGLI DI GIACOMO URTIS: LASER LIPOLISI, LA LIPOSCULTURA MINI-INVASIVA

La laser lipolisi è un intervento di chirurgia estetica mini invasiva che permette attraverso l’utilizzo di un fascio di luce laser la rimozione del tessuto adiposo in eccesso, rimodellando forma e volume nelle aree che hanno necessità. Distrugge la membrana degli adipociti, cioè le cellule che nel tessuto adiposo accumulano il grasso, liberando sottoforma di liquido oleoso quest’ultimo nel tessuto. Verrà poi rimosso in modo fisiologico dall’organismo attraverso reni, fegato attraverso il sangue oppure al termine della seduta potrà essere aspirato con delle siringhe.

Contestualmente all’asportazione del tessuto adiposo il laser permette l’emostasi dei vasi, cioè la loro chiusura, riducendo il rischio di sanguinamento. Inoltre negli strati più superficiali della cute stimola la produzione di collagene rafforzando e rendendo più tonico il tessuto.

Può essere eseguito in qualsiasi parte del corpo. Non deve però essere eseguito in sostituzione della liposuzione in quanto permette di intervenire su aree più circoscritte e permette la rimozione di quantità inferiori di tessuto adiposo. Non può essere considerato un intervento sostitutivo ad un corretto programma alimentare di dimagrimento, o di attività fisica per il mantenimento del tono muscolare.

Può essere il sostituto della lipoaspirazione, meno traumatico ed invasivo, per il trattamento di aree da rimodellare, per le quali quest’ultimo trattamento risulterebbe eccessivo.

Rappresentano indicazione principale al trattamento:

 – eccesso di tessuto adiposo e lassità cutanea, localizzati.

 Coulotte de cheval.

 – Rimodellamento della regione interna del ginocchio.

 – Rimodellamento dei glutei.

 Può essere utilizzato in tutte le aree corporee in cui vi sia eccesso di tessuto adiposo e lassità cutanea come:

 – Fianchi.

 – Collo.

 – Braccia.

 – Addome.

 – Lassità cutanea.

L’intervento  viene eseguito in anestesia locale in ambulatorio. La durata varia a seconda dell’estensione e della quantità di tessuto adiposo da asportare da un minimo di 15 minuti fino ad un’ora. In seguito si pratica una piccolissima iniezione che verrà medicata e che non lascerà cicatrici. Essa permetterà l’inserimento della sottilissima cannula, che con un movimento a ventaglio sulla parte consente di eliminare il tessuto adiposo in eccesso e di rimodellare la parte. Al termine dell’intervento viene aspirato il tessuto adiposo lisato.

 

La cannula con il laser viene poi spostata più in superficie nel sottocute e viene trattata la parte in modo da permettere la stimolazione del collagene (fotostimolazione detta shrinkage), e realizzare un effetto lifting, pertanto i tessuti avranno un aspetto più tonico e meno lasso. Non vi sono particolari controindicazioni, ma non deve essere considerato il sostituto di un adeguato programma alimentare per il dimagrimento. Il consulto con il chirurgo è fondamentale al fine di comprendere il reale risultato che potrà essere ottenuto. Valutare la richieste della paziente permetterà al chirurgo di valutare l’entità ed il numero delle aree da trattare e se vi è indicazione.

Dopo l’intervento:

Il paziente deve continuare terapia antibiotica per almeno 5 giorni dopo l’intervento. Le aree trattate saranno dolenti, edematose, arrossate e possono apprezzarsi aree con ecchimosi più o meno vaste. Sono tutti inconvenienti, transitori, reversibili e legati al tipo di intervento al quale si è sottoposti. Dopo il trattamento è necessario indossare per almeno 15 giorni dei collant compressivi che aiuteranno il rimodellamento della parte.

Dopo una settimana dal trattamento è indicato intraprendere un ciclo di massaggi che permetterà il drenaggio dei liquidi accumulati nei tessuti, un più veloce rimodellamento e conclusione del processo di guarigione. Evitare per almeno 30 giorni l’esposizione al sole, a lampade UV, a caldo eccessivo: saune, bagno turco. Evitare anche il freddo eccessivo. Non praticare attività sportiva o sforzi che possano danneggiare la parte.

In caso di vaste aree da trattare, la seduta di laser lipolisi potrà essere ripetuta dopo 2-3 mesi per ottenere un risultato più soddisfacente e completo. Nel corso dei mesi successivi l’area trattata continuerà a rimodellarsi ed assottigliarsi. Il risultato definitivo potrà essere apprezzato a distanza di 3 mesi dal trattamento, mentre l’effetto lifting e di compattamento del tessuto risulta visibile già dopo le prime settimane quando edema ed ecchimosi iniziano a risolversi. Molto evidente sarà nell’area glutea che apparirà sollevata.

Giacomo Urtis

Una vita piena di Bollicine a tutti!
Spread the love

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP