JASMINE LO BIANCO, LA TRANS NATURALE CHE HA FATTO IMPAZZIRE PLAYBOY

By  |  0 Comments

JASMINE LO BIANCO PROTAGONISTA PER BEN DUE VOLTE DELLA CELEBRE RIVISTA PLAYBOY  

Modella transgender di naturale bellezza, Jasmine Lo Bianco ha conquistato le attenzioni della patinata rivista PlayBoy, diventando protagonista assoluta per ben due numeri “nessuna trans ha mai posato per la rivista due volte, è un primato” specifica.

Ciao Jasmine, PER ben DUE VOLTE SEI STATa PROTAGONISTA DI PLAYBOY, COME HAI VISSUTO QUESTE ESPERIENZE E COME È NATO TUTTO?

Ho fatto due uscite su playboy, una cartacea e l’altra web a causa del Coronavirus.

Sono due esperienze completamente diverse perché in quella cartacea di ottobre 2019 si racconta della mia vita, della mia storia, dei miei progetti.

Nell’altra sono domande un po’ piccanti per questa rubrica che playboy fa da qualche anno.

La collaborazione con il redattore di Playboy è nata perché ci hanno presentati, lui era interessato a farmi fare un casting. Ho fatto un provino dove mi hanno fatto delle domande, essendo un giornale erotico mi hanno fatto fare delle pose un po’ particolari, mi hanno fatta ballare.

Gli sono piaciuta e mi hanno fatto fare la prima intervista. Il riscontro è stato notevole, sono uscita infatti anche su altri giornali e piccole trasmissioni. Contenti per il riscontro ottenuto mi hanno fatto fare altre cose per la rivista, servizi video e altro. Chiunque è uscita sulla rivista solo una volta, non c’è nessuna trans che come me l’abbia fatto due volte. Ora mi manca solo la copertina.

QUALE PARTICOLARITÀ TI DISTINGUE?

Sicuramente il fatto di essere una trans al naturale.

La maggior parte delle trans sono operate, quindi alla fine sono donne, io sono un po’ particolare perché non solo non sono operata, non ho neanche il seno rifatto, sono tutta naturale. Non ho mai ricorso ad interventi chirurgici per far diventare il mio corpo più femminile.

NEL MONDO TRANSESSUALE TI SEI ISPIRATA A QUALCUNO?

Sinceramente no, seguo più che altro le donne di spessore come Sophia Loren, Audrey Hepburn, Naomi Campbell, ultimamente anche Dakota Johnson. Una ragazza transessuale che mi piace è Lea T, secondo me può essere oggi un simbolo per i trans, si batte molto per i diritti dei transessuali, mi piace come persona. Mi piace poi Cori Amenta, è una mia amica stilista. 

DOPO I TRAGUARDI RAGGIUNTI GRAZIE A PLAYBOY COSA TI AUGURI ADESSO?

Adesso vorrei cercare di mettere in atto quello che ho coltivato in tutti questi anni. Sto lavorando ad un mio personal blog in cui si parlerà di donne transgender comuni, non top model, personaggi televisivo o altro, ma persone normali, come parrucchieri ed estetiste. Persone che hanno fatto il loro percorso di transizione superando tutte le difficoltà e hanno ora una vita normale da donna.

SE NON AVESSI FATTO QUESTO LAVORO, COME TI SARESTI IMMAGINATA?

Io amo i bambini, mi sarebbe piaciuto insegnare. Adoro molto anche l’estetica, sicuramente avrei fatto un’accademia estetica. Poi l’unico lavoro che so fare è cucinare, in famiglia abbiamo sempre avuto ristoranti. Io prima di fare la modella ho fatto la cameriera, ho lavorato nei pub, nei nightclub, nelle discoteche e poi piano piano ho avuto conoscenze che mi hanno dato questa opportunità.

Una vita piena di Bollicine a tutti!

Spread the love

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP