INTERVISTA A LINO GUANCIALE

By  |  0 Comments

INTERVISTA BOLLICINEVIP A LINO GUANCIALE

Qualcuno lo definisce il nuovo sex symbol del momento, altri invece un bravo attore che incanta i telespettatori grazie alle fiction di cui è il protagonista.

Lino Guanciale, ospite della 22esima edizione del Premio Penisola Sorrentina, è pronto a tornare sul piccolo schermo con i sequel de L’Allieva, La Porta Rossa e Non dirlo al mio capo.

Ormai sei diventato il volto delle fiction. Come stai vivendo questo momento?

Sono davvero felice di quello che mi sta succedendo. Non me lo aspettavo. È arrivato tutto come un bel regalo. Sono soprattutto contento di essere stato apprezzato dal pubblico di Raiuno anche con fiction ardimentose, come La Porta Rossa, che ha un mood un po’ più internazionale e distante dalla tv generalista. Far parte di un lavoro che ha portato alla ribalta anche la seconda rete Rai come un’opportunità per i prodotti sperimentali è la cosa che mi rende più orgoglioso. 

Tra i tanti ruoli che hai interpretato, qual è quello che ti rappresenta di più?

Probabilmente proprio Cagliostro, un personaggio de La Porta Rossa, perché ho ritrovato anche parti del mio carattere, apparentemente introverso, ma desideroso di stare a contatto con gli altri. Ne “L’Allieva” e in “Non dirlo al mio capo” invece mi sono divertito tantissimo. Due personaggi cattivi che però hanno subito catturato l’attenzione dei telespettatori. Due “maschi alfa” sadici nei confronti delle donne. Interpretare ruoli di diverso tipo rende il mio lavoro ancora più interessante. 

Presto ci sarà il sequel proprio de L’Allieva. Ci sarà un evoluzione del tuo personaggio? Sarà più comprensivo con le sue praticanti?

Assolutamente no, sarà peggio di prima. La storia ripartirà da dove abbiamo chiuso. C’è stato un enorme avvicinamento tra i due protagonisti: Alice, interpretata da Alessandra Mastronardi e CC (Il dott Claudio Conforti n.d.r.), che però sarà contrastato dall’arrivo di nuovi personaggi che metteranno scompiglio nella storia, ma più di questo non posso raccontare. 

Oltre a L’Allieva, vedremo anche il seguito de La Porta Rossa e di Non dirlo al mio capo. Cosa puoi anticiparci?

Per “Non dirlo al mio capo” stiamo finendo di girare adesso. Enrico Vinci, il mio personaggio con cui divido la scena con Vanessa Incontrada anche in quel caso si riparte da dove si era lasciato, ma in questa stagione, mentre prima di  sì vedeva cuor libero, sempre in cerca di nuove conquiste, colpito dall’ingresso di Lisa, stavolta lo si vede proprio preso dai tormenti d’amore, diviso tra lei e la sua ex moglie che è tornata improvvisamente. Per “La Porta Rossa” sinceramente so pochissimo. Posso solo dire che la sceneggiatura sarà una bomba. Lucarelli e tutta la produzione stanno lavorando molto per ottenere un ottimo riscontro. 

Il caso Harvey Weinstein è l’argomento del momento. Ormai ne parlano tutti. Tu cosa ci racconti in merito?

Da uomo sono profondamente mortificato perché le attrici hanno una vita già molto più difficile degli attori. Ci sono meno ruoli, la vita artistica è sensibilmente molto più tormentata della nostra. Noi maschi godiamo della possibilità di lavorare per più tempo. Creare difficoltà a delle donne che lavorano in un settore così competitivo è la cosa più vile che si possa fare. Approfittare del proprio potere per giocare sulla vita degli altri è quanto di peggio possa arrivarmi all’orecchio. Purtroppo questo Weinstein non è l’unico, né in America né nel resto del mondo. Anche qui in Italia faremmo bene a rivelare questi episodi incresciosi. A differenza del passato oggi c’è molta più solidarietà tra i colleghi. La nuova generazione di attori è molto più coesa di quanto si possa immaginare e siamo disposti a dare una mano ai malcapitati. 

Il web ti considera l’attore sexy del momento? Ne sei convinto anche tu?

Sinceramente non ci avevo mai pensato. Questo ovviamente mi fa piacere e mi gratifica. In realtà non faccio palestra, né mi curo molto. Ringrazio il mio passato da sportivo che mi consente di avere un fisico soddisfacente. Nel tempo libero, quello che mi resta, considerando il continuo lavoro, faccio qualche nuotata, mi dedico alla mia compagna, anche lei attrice e seguo le partite di rugby, una delle mie più grandi passioni. 

Hai un sogno nel cassetto che vorresti realizzare?

In verità i sogni sono tanti. Mi auguro solo che le decisioni che sto prendendo siano sempre quelle buone. Tra queste c’è anche la possibilità di smettere per un po’ con la televisione, perché credo che il pubblico debba essere rispettato, senza essere inondato sempre dalle stesse figure. 

ARMANDO SANCHEZ 

Spread the love

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP