IL BOXEUR GIANLUCA BRANCO È PRONTO PER SALIRE SUL RING

By  |  0 Comments

IL BOXEUR GIANLUCA BRANCO È PRONTO PER SALIRE SUL RING

Il campione di boxe italiano a 49 anni, è pronto a salire sul quadrato per riconquistare il titolo di campione d’Europa, in nome della fede e di sua figlia.

Gianluca Branco

Gianluca Branco

In una recente intervista, Gianluca Branco ha annunciato il suo ritorno sul ring. A dargli forza e grinta, come si legge dalle sue parole, ci sono sua figlia Fabrizia e una fede incrollabile, che ha trovato nella figura carismatica di Padre Pio.

In un suo post su Instagram di marzo abbiamo capito che qualcosa stava bollendo in pentola, ora ci conferma il ritorno sul quadrato. Quando ha ripreso ad allenarsi?

“Non ho mai smesso, ho iniziato ad allenarmi all’età di otto anni e continuo a farlo, quando mi dicono: “Perché non smetti”?. Beh, sarà pure una frase fatta, ma: “smetto quando voglio”.

Ho scelto di ritornare a boxare da professionista prendendo coscienza che ho una figlia e sono consapevole di cosa comporta salire sul ring.

Dalla mia parte ho una fede incrollabile in Padre Pio e il sorriso di mia figlia, che mi dà tanta forza”.

Quindi, il rientro è anche una questione di fede?

“È soprattutto una questione di fede. Ho fatto tanta strada, ho avuto la possibilità di boxare contro campioni del calibro di Gatti e Cotto, vincere titoli importanti, grazie all’aiuto della fede. Quando sei sul quadrato, devi essere al massimo della forma e della concentrazione.

Da quando sono piccolo, non manca mai la preghiera della sera, sono un credente e devoto a Padre Pio. Nei momenti di difficoltà e di gioia mi affido a lui.

Non nascondo di aver intrapreso un viaggio di molte ore, per poter incontrare Padre Modestino a San Giovanni Rotondo, mi ritengo molto fortunato ad aver avuto un confronto spirituale con lui”.

A quando il gran rientro?

“I documenti per tornare sul ring sono tutti pronti, ora sono un pugile tesserato presso la federazione Pakistana, a causa del mio fermo post incidente autostradale ho perso il tesseramento con la Federazione italiana.

Sarei dovuto salire sul ring il 7 marzo scorso, a Latina, ma a causa della pandemia tutto si è fermato. Ora mi sto preparando in attesa di settembre.

Precisamente sto attendendo la data del match che si disputerà a San Mariano e non vedo l’ora di poter boxare davanti alla folla, di ascoltare la campanella che segna l’inizio dell’incontro e assaporare quell’emozione unica, che solo un pugile può sentire”.

A cura di redazione

Una vita piena di Bollicine a tutti!

 

 

Spread the love
BOLLICINE VIP