Giorgia Soleri: io la fibromialgia la vivo come caz*o mi va!

By  |  0 Comments

L’INFLUENCER E COMPAGNA DI DAMIANO DEI MÅNESKIN RISPONDE ALLE CRITICHE DEGLI HATER CHE L’ACCUSANO DI SPETTACOLARIZZARE LA SUA PATOLOGIA. USANDOLA PER AVERE VISIBILITÀ…

Giorgia, così come altre persone, nonostante la malattia, non si ferma e sottolinea che il dolore non è meno vero solo perché cerca di avere una vita normale. Certe cose, aggiunge, non si possono giudicare dai social!

Giorgia Soleri, ormai lo sappiamo, ha un carattere decisamente molto diretto e non ha certo paura di dire quel che pensa, sempre! Ha già messo in riga chi le faceva notare che la sua popolarità la doveva al fidanzato (Damiano David, il frontman dei Måneskin, ma lo sanno anche i sassi), ha mostrato le sue ascelle non depilate rivendicando la verità di sentirsi bella senza essere stereotipata e non ha mai nascosto nessun particolare della patologia che l’affligge da sempre. Anzi, con la sua testimonianza vuole aiutare tutte le donne ad assicurarsi le giuste cure che, al momento, non sono previste dal servizio nazionale italiano.

SEMPRE CRITICATA SUI SOCIAL

Detto questo, Giorgia, recentemente, è stata costretta, ancora una volta, a rispondere a tono all’ennesimo “leone da tastiera” che, insieme ad altri internauti, l’ha accusata di spettacolarizzare la fibromialgia. Proprio la malattia che le condiziona la vita sin da quando era adolescente. Per questo, per rispondere a tutti, ha deciso di ribadire la sua posizione, in modo semplice e chiaro!

L’ACCUSA CHE HA FATTO INFURIARE GIORGIA

L’accusa, proveniente da una ragazza, pare sia questa: «Dici che stai male e stai sempre in giro, forse le persone che stanno veramente male non le hai mai viste». Frase che ha mandato su tutte le furie Giorgia, una volta per tutte!

IL NOSTRO DOLORE NON È MENO VERO SE CERCHIAMO DI FARE UNA VITA NORMALE

E questa, invece, la risposta, secca, della Soleri: «Forse tu, fortunatamente, non hai idea di cosa significhi soffrire di malattie croniche. Avere malattie croniche è diverso da persona a persona e cambia da periodo a periodo, a volte cambia da giorno a giorno, da ora a ora. È pieno di persone che come me lavorano nonostante le malattie, il nostro dolore non è meno vero se cerchiamo di fare una vita normale. Non si può giudicare dai social»

POSSO ESSERE LIBERA DI VIVERE LA MALATTIA COME CAZ*O MI VA?

Non solo, tanto per chiarire ancora di più il concetto, Giorgia ha anche aggiunto: «Posso avere il diritto di mostrare o meno il mio dolore come credo? Se mostro il dolore mi lamento e voglio attenzioni, se non lo mostro sto mentendo. In ogni caso non sono libera di vivere la malattia come caz*o mi va. Lo ripeto: smettete di invalidare il dolore delle persone perché non soddisfano la vostra idea di malato perfetto. Già abbiamo la malattia, non scassateci l’anima almeno». Diciamo che c’è poco da leggere tra le righe. Il concetto, ora, sarà chiaro per tutti?

Leggi anche: Federico Fashion Style e Letizia Porcu si dicono addio

A cura di Laura Farnesi

Una vita piena di bollicine a tutti!

Spread the love
BOLLICINE VIP