Ermal Meta: mi preoccupa mettere al mondo un figlio

By  |  0 Comments

“Non ho paura di diventare padre”, afferma Ermal Meta. A preoccupare l’artista è il mondo che troverà suo figlio!

Quest’estate Ermal Meta diventerà genitore per la prima volta. La cicogna porterà una bimba e il nome è già stato scelto: Fortuna Marie. Così come, alla giovane vita, il suo papà ha già dedicato l’album, Buona Fortuna.

Bollicine Vip Ermal MetaErmal Meta, prossimo neo genitore grazie all’amore con la compagna Chiara, è al settimo cielo e, pensando alla sua Fortuna Marie, dice: “Mi immagino già di portarla al mare, voglio insegnarle a nuotare, immagino le piccole cose, le più semplici”. “Sarà una femmina, si chiamerà Fortuna Marie e «porterà l’estate”. “Era lo scorso 11 ottobre – racconta ricordando il momento in cui ha saputo che sarebbe diventato papà – ho provato un’emozione incredibile. Non ce l’aspettavamo, è stato un piccolo choc”. Aggiunge di non avere paure particolari legate alla paternità anche se tutti l’avvertono del fatto che diventare genitori cambia profondamente. Le sue uniche ansie sono legate a ben altro…

Ha paura di questo mondo

“Se ho delle ansie – afferma Ermal Meta – sono solo legate al mondo che Fortuna troverà. Perché è un mondo instabile, un mondo pericoloso, accadono cose che vanno ben oltre la nostra comprensione. Ci sono due guerre in corso, una che lambisce in maniera preoccupante l’Europa, l’altra piena di orrore. E come dicevo non ce lo aspettavamo l’arrivo di un bambino. Ogni tanto, in questi anni, ci pensavo e mi dicevo ‘se avessi un figlio, in che mondo lo porterei? In un mondo decisamente brutto’. Poi è successo e scoprire l’arrivo di un bambino è stato bellissimo”.

Bollicine Vip Ermal MetaLui empatizza con le donne

E per il fatto di essere in attesa di una foglia femmina, Ermal Meta afferma: Più volte ho detto che viviamo in un mondo maschilista e fondamentalmente ignorante. Perché dico ignorante? Perché la violenza è figlia dell’ignoranza, l’ignoranza è la radice di tutti i mali. Io empatizzo sempre molto con le donne, anche perché sono cresciuto circondato da donne: mia madre, mia nonna, mia sorella. Ogni qualvolta che accade qualcosa contro una donna provo un dolore enorme”. Che padre sarà? Non ne ho idea. Ma mi piacerebbe che Fortuna fosse un po’ avventuriera, come lo sono stato io da piccolo. Non avevo paura di niente, mi buttavo dentro le cose.”. Tanti auguri per il prossimo lieto evento!

Leggi anche: Anok Yai è il volto della nuova fragranza Mugler

A cura di Laura Farnesi

Una vita piena di bollicine a tutti

Spread the love
BOLLICINE VIP