CICCIOLINA E LE ALTRE: LE GRANDI PORNOSTAR DEGLI ANNI ’80

By  |  0 Comments

CICCIOLINA, LA VERA ICONA FRA LE ATTRICI HARD, OGGI COMBATTE UNA BATTAGLIA PER DIFENDERE IL SUO VITALIZIO DA EX PARLAMENTARE. MA ANCHE PAOLA SENATORE, MARINA LOTAR, RAMBA, KARIN SCHUBERT E GABRIEL PONTELLO, IL PRIMISSIMO PORNOSTAR MASCHILE, NON BRILLANO PIÙ PER POPOLARITÀ

È sicuramente la generazione degli anni ’80 ad aver conosciuto meglio i pornodivi. Stelle del cinema hard che erano più famose dei divi di Hollywood. Cicciolina, vero nome di Ilona Staller, è stata la prima nel 1984 a segnare il costume del cinema internazionale erotico che trasbordava da un genere più soft alle luci rosse vere e proprie.

CICCIOLINA – MOANA POZZI

Per carità, vero è che a tenere a battesimo questi lungometraggi trasgressivi è stato quel mitico Gola Profonda con Linda Lovelace nel 1972. Ma era un caso, diciamo un porno soft come si chiamerebbero oggi. Cicciolina tra le sue puntate di Telefono Rosso (divenuto anche un film) su Radio Luna, la stretta collaborazione con il settimanale Le Ore (la rivista pornografica più venduta di quell’epoca) diede il via a una vera e propria rivoluzione del nostro costume.

MARINA LOTAR – FRAJESE

Da quel momento sono tante le star che hanno spopolato almeno per un paio di decenni sul grande schermo e sui giornali. In Italia, per esempio, fece scandalo la scelta di Marina Lotar, ex moglie del giornalista del Tg1, Paolo Frajese, di dedicarsi all’hard. Usando poi inizialmente il cognome del marito. In una Raiuno gestita dalla Democrazia Cristiana era inaccettabile, e il cronista tv vece fatica, a colpi di diffide, a costringere la donna a evitare il proprio nome. Nel 1998 ha abbandonato la scena pubblica, di lei non si sa più nulla.

PAOLA SENATORE

Paola Senatore, altra stella delle luci rosse, è partita come un’attrice tradizionale, recitando in moltissimi film tra commedia, cult movie, ed eros. Nella sua biografia esiste un solo film porno, che è bastato per movimentare gli animi die benpensanti di allora, per poi nel 1985 essere arrestata per detenzione e spaccio di droga. Oggi vive in una comunità cristiana.

KARIN SCHUBERT

Karin Schubert è sicuramente uno dei casi più emblematici della storia di questo genere. Attrice porno tedesca naturalizzata italiana, comincia la sua carriera nell’hard nel 1985 dopo aver lavorato in tante altre produzioni tradizionali. Karin ha un grandissimo successo, e molto spesso lavora con Cicciolina e con Moana Pozzi, Gabriel Pontello e Rocco Siffredi. Negli anni ’90, passata la gloria, tenta di suicidarsi un paio di volte, ma viene salvata. Ora lavora in call-center e vive con i suoi cani.

RAMBA

Ramba fu un altro vero fenomeno. Si trattava dell’attrice Ileana Carisio, dapprima conosciuta con il nome di Malù, che divenne poi Ramba, per via delle foto che faceva sempre con fucili e proiettili addosso, e raggiunse verso la fine degli anni ’80 un successo planetario. Poi decise di abbandonare le scene, e i produttori proposero almeno altre due Ramba sperando di ottenere lo stesso risultato. Nulla da fare. Nessuna è mai riuscita a bissare la prima.

GABRIEL PONTELLO

Gabriel Pontello è il primo attore hard famoso in tutto il mondo, di nazionalità francese, balzato agli onori delle cronache per le dimensioni “sproporzionate” e per lavorare di continuo al fianco di Cicciolina. Lui oggi nel suo Paese d’origine continua a produrre film poiché in Francia è un mercato ancora florido.

MOANA POZZI

Ci sono poi Moana Pozzi, Lilli Carati, John Holms: tutte star delle luci rosse che purtroppo, per un motivo o per un altro, sono prematuramente decedute. Ah è vero, c’è anche Rocco Siffredi. Ma di lui conosciamo già ogni centimetro della sua storia.

ANDREA IANNUZZI

Spread the love

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP