Botulino rughe fronte: i consigli di Giacomo Urtis

By  |  0 Comments

I consigli di Giacomo Urtis: botulino rughe fronte

Che cos’è il botulino rughe fronte?

Il botulino rughe fronte è il trattamento di medicina estetica che permette, grazie a piccole iniezioni in punti specifici dei muscoli del viso, di regalare al viso un aspetto più fresco, disteso e giovane.

Dosando attentamente il botulino, il medico estetico saprà ottenere un risultato davvero molto naturale, così il volto sarà liscio e privo di rughe, ma espressivo.

La tossina botulinica è un farmaco, a base del principio attivo Tossina Botulinica A, che permette di inibire temporaneamente l’azione dei muscoli mimici del volto riducendo la formazione delle rughe da espressione. Esistono sette tipi di neurotossina botulinica (A, B, C1, D, E, F e G): quelli utilizzabili nell’uomo e presenti attualmente in commercio sono il tipo A  e il tipo B.

PER CHI È INDICATO IL BOTULINO RUGHE FRONTE?

È particolarmente efficace se si hanno le rughe sulla fronte, fra le sopracciglia e le antipatiche zampe di gallina. Con il trattamento si può ottenere un modellamento facciale anti-età ad effetto lifting. Il farmaco blocca momentaneamente e reversibilmente la contrazione muscolare. È possibile correggere le rughe più profonde e visibili del viso e del collo, dove la pelle tende a segnarsi prematuramente.

COME AGISCE IL BOTULINO RUGHE FRONTE?

La tossina botulinica interviene rilassando la placca neuromuscolare, da cui dipende la contrazione stessa del muscolo. Con un solo trattamento si ottiene un duplice vantaggio: la correzione delle rughe e dei solchi già presenti e la prevenzione della comparsa di nuovi antipatici segni.

COME AVVIENE IL TRATTAMENTO BOTULINO RUGHE FRONTE?

Almeno dieci giorni prima del trattamento è consigliato evitare l’assunzione di farmaci antinfiammatori-analgesici. Il motivo? Possono aumentare la possibilità di piccoli ematomi. Inoltre, è meglio non effettuare sedute di botulino al viso se si sta assumendo antibiotici con gentamicina o streptomicina, detti amino glicosidici, perché potenziano l’effetto del trattamento.

Durante il trattamento il medico chiede  di corrugare la fronte, aggrottare le sopracciglia o arricciare il naso, per individuare i muscoli maggiormente responsabili della formazione delle rughe, segnandoli con una apposita matita. Con l’aiuto di una siringa dotata di un ago spesso circa 2 millimetri, il medico inietta in dosi minime il botulino all’interno dei muscoli, con lo scopo di ridurre forza e continuità del corrugamento muscolare responsabile delle rughe mimiche.

COSA FARE DOPO UN BOTULINO RUGHE FRONTE?

Nelle prime quattro ore successive al trattamento non bisogna sdraiarsi, mettersi con la testa all’ingiù, indossare il casco da moto, truccarsi e fare sforzi ed esercizi pesanti che potrebbero far sudare. Nelle successive ventiquattro ore è sconsigliato massaggiare, sfregare e premere sulle aree trattate.

Nei giorni successivi al trattamento bisogna evitare l’esposizione al sole o lampade UV, la sauna e il bagno turco e altre fonti di calore.

QUANTO DURANO I RISULTATI DEL BOTULINO RUGHE FRONTE?

Una singola seduta basta a ridurre la profondità della ruga fino a 2 millimetri. Subito dopo il trattamento il risultato non è immediatamente visibile. Dopo qualche giorno, di solito dal quinto al decimo, si noterà che all’improvviso il volto è diventato molto più disteso e lo sguardo aperto.

I risultati del trattamento durano qualche mese, di media fino a 4/6 mesi. È consigliato di ripetere il trattamento a cadenza regolare e comunque su indicazione del medico per mantenere il viso giovane e fresco.

Giacomo Urtis

A cura di Sara Fonte

Una vita piena di bollicine a tutti!

Spread the love
BOLLICINE VIP