BOLLICINEVIP PRESENTA GINTARE SUTKEVICIUTE, UNA “CHEF MODELLA”

By  |  0 Comments

INTERVISTA BOLLICINEVIP ALLA MODELLA CHEF GINTARE SUTKEVICIUTE

Lituana in Italia da 3 anni, Gintare Sutkeviciute (24 anni), in arte Chef Gin (abbreviazione del suo nome e da “Gin Tonic” il suo cocktail preferito), nasce come modella per poi riscoprire la passione per la cucina: “Proprio di recente sto sviluppando questa mia passione a livello professionale, mi hanno assunto già diverse volte per serate e show-cooking in ristoranti. Ci tengo a precisare che sono completamente autodidatta.”

Ciao Gintare, iniziamo subito chiedendoti: qual è la tua specialità?

Sono specializzata in riso e pesce crudo, quindi il sushi. Anche se sono in grado di fare molti altri piatti. Il sushi è in assoluto la mia passione, da modo alla mia creatività di esprimersi. Mi piace molto creare più variazioni di uno stesso piatto, usando ingredienti molto particolari. Sicuramente richiede un impegno maggiore.

Sappiamo che nasci come modella, lavori ancora nel settore?

Quando capita faccio ancora qualcosa. Ho iniziato molto presto, avevo 15 anni, ma già a 12 anni iniziavo a pensarci, purtroppo non ero ancora sufficientemente alta. Così ho iniziato ad allenarmi apposta per poter crescere, appunto fino ai 15 anni quando ho avuto il mio primo lavoro. Ho lavorato molto in Turchia e Spagna, poi sono arrivata in Italia, ma qua purtroppo non sono mai stata abbastanza magra.

Spiegaci cosa intendi quando dici che per l’Italia non eri abbastanza magra

In Turchia, per esempio, sono molto apprezzate le forme in una donna. Quando sono arrivata in Italia a ogni casting mi dicevano che dovevo perdere almeno 5 kg. Per me questo era davvero troppo difficile, già mi vedo magra e se dovessi pensare di perdere altri kg non mi piacerei più.

Come ti sei spostata dalla moda alla cucina?

In realtà c’è un passaggio di mezzo, per un paio di anni ho lavorato nelle fiere, questo è stato fondamentale perché mi ha permesso di conoscere molta gente, soprattutto diversa per professionalità o per provenienza. E’ grazie a queste esperienze che ora parlo 6 lingue e sono diventata così socievole.

Ma la svolta c’è stata quando avevo 17 anni che ho iniziato a viaggiare facendo la modella all’estero e li ho assaggiato per la prima volta il sushi, mi trovavo in Turchia. Me ne sono subito innamorata e da quel momento per me è cambiato tutto. Anche se ad essere sincera già a 12 anni in me c’era questa passione, cucinavo meglio di mia mamma. Penso sia una dote innata.

Ad oggi la tua attenzione professionale è rivolta al mondo della cucina, pensi possa essere il tuo futuro?

Assolutamente si. In questo momento sto creando un sito dove posso proporre il mio curriculum, caricherò le foto di tutti gli ultimi eventi e mi potrò proporre per catering, per show-cooking dei ristoranti o come chef a domicilio.

Quali sono i tuoi lavori più recenti?

Ho partecipato all’inaugurazione di un ristorante “risotteria italiana” a Milano e mi hanno lanciato una sfida: realizzare del sushi ma con la carne. Non esisteva ancora questa variante, ho inventato quindi una nuova tecnica, con un risultato che ha superato anche le mie aspettative.

Da qua è nata con loro una collaborazione settimanale.

Come ti vedi tra dieci anni?

Tra dieci anni vorrei avere almeno 2 ristoranti miei ed essere socia di altri progetti. Mi vorrei dedicare anche alla beneficienza usando una parte dei miei profitti per aiutare i meno fortunati.

Sono sicura che questa sia la mia strada.

Una vita piena di Bollicine a tutti!

Spread the love

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP