‘BANDO’ DI ANNA PEPE NELLA BUFERA, OMOFOBA E OFFENDE I GAY

By  |  0 Comments

PIOGGIA DI CRITICHE PER ANNA PEPE, LA CANTANTE HA OFFESO MOLTI GAY CON IL BRANO BANDO

La 16enne Anna Pepe in Italia è prima in classifica con il suo brano ‘Bando‘, tantissimi sono i fan che la seguono, Anna Pepenonostante la sua giovane età ha già conquistato molto successo.

In ‘Bando‘ la giovane trapper canta l’omofobia, un termine da lei usato l’ha fatta però finire nella bufera. A detta di molti, con il termine maricòn avrebbe offeso e insultato i gay. Maricòn in spagnolo è utilizzato in modo dispregiativo, in italiano equivale al nostro ‘frocio’.

Moltissimi omosessuali si sono sentiti offesi e feriti, proprio per questo il portavoce di Gay Center e responsabile di Gay Help Line – 800 713 713, Fabrizio Marrazzo, chiede che la frase venga eliminata dal brano. Queste le sue parole: “È davvero avvilente che ancora oggi, nel 2020, si possano scegliere dei termini così offensivi verso le persone lesbiche, gay, bisex o trans. Soprattutto in una canzone d’esordio che dovrebbe testimoniare l’avanguardia degli artisti più giovani.

Marrazzo ha continuato dicendo: “Ci auguriamo innanzitutto che l’insulto non fosse l’intento della cantante e pertanto, le chiediamo di eliminare la frase omofoba dal brano, che non muterà di successo, ma in cambio eviterà che molte altre persone giovani e giovanissime che ascoltano la sua musica, spesso già vittime di bullismo, si sentano offese perché lesbiche, gay, bisex o trans.

Tantissime sono state le segnalazioni ricevute da parte di molti omosessuali che si sono sentiti offesi e feriti dal brano di Anna Pepe, per questo Fabrizio Marrazzo le ha chiesto di rimuovere il termine spregiativo dal brano Bando.

A cura di Sara Fonte

Una vita piena di Bollicine a tutti!

Spread the love

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP