Antonino Spinalbese: ho perso 13 kg e non mi riconoscevo più

By  |  0 Comments

Antonino credeva di aver superato il dolore più terribile della sua vita: la morte del padre Rosario, avvenuta due anni prima. Pensava quindi di avere finalmente una vita felice ma… 

Antonino ha recentemente vissuto un periodo piuttosto travagliato dopo aver toccato il cielo con un dito.

 

Fino a qualche tempo fa, infatti, tutto sembrava perfetto. L’hair stylist di Torre del Greco, Antonino Spinalbese, si era trovato improvvisamente al centro dell’interesse dei media per la sua relazione con Belén. «L’amore – confessa – aveva reso normale anche una vita sotto i riflettori». Spinalbese aveva già sofferto tanto a causa della morte del padre Rosario ma con la Rodriguez pensava di aver ritrovato il sorriso.

Credeva di aver trovato un equilibrio sentimentale stabile, quello forse da sempre desiderato. La nascita di Luna Marì, lo scorso 12 luglio, sembrava poi aver consolidato quella relazione nata all’improvviso e cresciuta mettendo il piede sull’acceleratore. Ciliegina sulla torta, il giovane aveva inoltre iniziato un nuovo percorso professionale. Il “vento”, poi, improvvisamente, è cambiato.

TUTTO INIZIA CON UN FORTE STRESS

«Lo stress – confida Antonino Spinalbesemi fa perdere peso, inizio a indebolirmi, poi mi incrino 2 costole dopo una caduta dovuta a questa debolezza. La mente è offuscata, tanto da farmi perdere la reattività e non farmi notare uno pneumatico abbandonato sull’autostrada. La mia auto è lacerata, io sotto le flebo».

L’incidente gli provoca solo un lieve trauma, ma le “sorprese”, purtroppo, non sono finite. Dopo tante ore a tenere in braccio l’amata figlia, il 27enne accusa un forte dolore all’altezza dell’intestino. Dopo giorni di dolore, Spinalbese decide di andare a fare un controllo e viene ricoverato. «Partono gli accertamenti e poi arriva il responso: ho una grave malattia autoimmune, un problema con cui forse dovrò convivere per il resto della mia vita», confida il giovane l’ex hair stylist.

Leggi anche> Amedeo Goria parla senza filtri. Vera Miales? Nessun futuro con lei

SI SPECCHIAVA E PIANGEVA

Il ricovero dura 10 giorni, con fasi di digiuno e poi un regime alimentare a base di pasti omogenizzati o in bianco. Uscito dall’ospedale, afferma Antonino, non era più lui. Pesava 13 chili in meno. La sua forma fisica era completamente compromessa. «Mente sana in corpore sano. Per me il fisico è sempre stato il mezzo per star bene con me stesso, anche a livello mentale». Antonino Spinalbese, dunque, si guardava allo specchio e piangeva.

Così ha iniziato a vestirsi in modo strano per non farsi riconoscere per strada, era pervaso dalla vergogna. Una vergogna tale da non riuscire neanche ad andare in palestra. A dargli una mano a rimettersi in piedi, un vecchio amico che di mestiere fa il personal trainer: «Si informò sulla mia patologia e mise in atto un piano d’azione con un unico obiettivo: far tornare il vero Antonino».

Antonino Spinalbese

VUOLE ESSERE D’AIUTO 

Dopo due mesi di impegno costante, Antonino è tornato a guardarsi allo specchio con il sorriso. Ora si riconosce! In virtù di questa sua terribile esperienza, ha deciso di aiutare chi sta passando un periodo nero. Chi, esattamente come è successo a lui, non si riconosce più. Lo farà con dei programmi di allenamenti, specificando: «Non voglio guadagnarci, desidero che sia gratis». 

UNA VITA DI GLORIA VALE UN MOMENTO DI DOLORE 

“Una vita di gloria vale un momento di dolore”. Questo il mantra di Spinalbese, una citazione tratta dal film “Unbroken”. Una sorta di “filosofia di vita” in cui crede così tanto da averla tatuato sul braccio… Un modo di affrontare la vita che, sicuramente, insegnerà anche a Luna Marì, la sua vera grande forza!

A cura di Laura Farnesi

Una vita piena di Bollicine a tutti!

Spread the love
BOLLICINE VIP