ALESSIO MUSI: UN “SUPEREROE” PER HELLBOYS 2017‏

By  |  0 Comments

14233696_1665050197156448_1244527401_oALESSIO MUSI: UN “SUPEREROE” PER HELLBOYS 2017‏

Alessio Musi, soprannominato “Superman”, non solo per la sua prestanza fisica, ma anche per essere appassionato di supereroi, è uno dei giganti “buoni” (quando non si arrabbia) di Hellboys 2017. Di professione fa l’istruttore in palestra, e la sera il buttafuori in discoteca. Ha deciso di spogliarsi nudo per questo calendario, poiché ha voluto provare un percorso nuovo, diverso dal solito. Sperando, magari, di essere notato, e di poter intraprendere anche una carriera nel mondo dello spettacolo.

Alessio cosa ti ha spinto a partecipare a Hellboys 2017?

Principalmente la voglia di fare qualcosa di nuovo, qualcosa che magari mi dia l’opportunità di future e stimolanti esperienze, per migliorare la mia crescita professionale. Era tempo che mi facevo parecchie domande su cosa avrei fatto da grande. O se facessi quella cosa lì, o questa cosa qui. Il progetto Hellboys potrebbe proprio fare al caso mio. Come trampolino di lancio non sarebbe male. Sarà in ogni caso un modo di farmi conoscere mostrandomi al pubblico nella mia forma migliore: senza veli.

 Posare nudo che esperienza è stata per te?

Una cosa diversa dal solito. All’inizio, lo ammetto, ero un po’ in difficoltà, quasi in imbarazzo. Poi dopo tutto è cambiato, mi sono sciolto e sono andato fino in fondo senza remore. Ora sono più rodato, per cui dovesse ricapitarmi un’esperienza simile sarei più disinvolto.

Di professione fai anche l’addetto alla security, è un ruolo difficile?

Il ruolo di addetto alla security più comunemente conosciuto con il termine “buttafuori”, è complicato e ha numerose problematiche. Intanto cominciamo con il sottolineare che è una figura profondamente cambiata negli ultimi anni. Prima si era più “primitivi”, adesso, evolvendosi, si è divenuti quasi degli “psicologi”. Devi sempre essere educato con la clientela, ma pur sempre facendoti rispettare.

14139342_1665050223823112_770418383_o

 Indubbiamente hai un fisico importante, cosa fai per tenerlo così in forma?

Il fisico è lo specchio dell’anima. Gli dedico tempo, sacrificio, costanza. Mi alleno almeno una o due ore in palestra tutti i giorni. Con il lavoro che faccio, spesso dovendo mangiare di notte, devo essere molto attento all’alimentazione. Insomma, il mio corpo è il mio mestiere, per cui è fondamentale che io lo mantenga così com’è. Per molti è fissazione, per me passione ma anche, appunto, quello che mi dà da mangiare.

 Cosa pensi in generale del mondo dello spettacolo? 

Vedendolo dall’esterno penso che sia un mondo un po’ ambiguo, dove ci sono molte maschere e pochi volti; allo stesso tempo è un mondo che mi affascina e mi incuriosisce. Mi piacerebbe provare a farne parte, anche perché sono sicuro che qualcosa riuscirei a fare. Mi metterei in discussione, e questo sarebbe un buon modo per migliorare anche tanti miei aspetti. Poi il ruolo del duro, in qualsiasi contesto, per me sarebbe perfetto.

Sei un ragazzo ambizioso?

Sono un ragazzo ambizioso nel senso che voglio essere il migliore nel mio campo e in quello che faccio. Questa volontà di primeggiare mi ha spinto a raggiungere traguardi che anni fa sembravano impossibili. Se davanti a me ho una sfida che reputo interessante, come può essere anche questa del calendario, do tutto me stesso per riuscire a raggiungere l’obiettivo. Quindi si può dire che le mie ambizioni sono quelle di vincere sempre le sfide a cui decido di partecipare ed essere sempre più forte e determinato che mai.

Tornando al calendario, cosa pensi diranno i tuoi colleghi e i clienti dei locali in cui lavori?

Credo che la maggior parte di loro dirà:” ma davvero?”… Nessuno si aspetta che io faccia una cosa del genere, ma a volte so essere imprevedibile nelle decisioni che prendo e spesso sorprendo anche me stesso! Se mi avessero proposto il calendario solo qualche anno fa probabilmente non avrei accettato, ma con il tempo si cambia, si migliora. Comunque quando Hellboys 2017 uscirà credo rimarranno tutti piacevolmente sorpresi, e sono convinto approveranno la mia scelta. Anche perché ci sarà solo del bello da vedere. Per quelli che mi conoscono con il soprannome di “Superman”, dico loro: mi vedrete come non mi avete mai visto.

Indubbiamente sei un tipo che non passa inosservato, sei abituato ai complimenti quando lavori, e che complimenti ti fanno?

Ricevo spesso complimenti per il mio aspetto sia quando lavoro in palestra, sia nei locali. La maggior parte delle volte mi fanno i classici complimenti e le solite domande di routine. A volte invece ricevo vere e proprie proposte hot! Dalla ragazzina diciottenne disinibita, alla donna matura sulla quarantina, al ragazzo gay che viene con l’amica. E chi più ne ha più ne metta! Insomma potrei scrivere un libro!

E nella vita privata che persona sei?

Potrà essere presa come una risposta banale, ma nella vita privata sono un ragazzo molto tranquillo, anche se può non sembrare quando, a esempio, in palestra sollevo un bilanciere da 200 kg, o quando devo essere risoluto e deciso in una zuffa in discoteca. Mi piace l’avventura e il trovarmi in situazioni rocambolesche e imprevedibili. Ma amo molto anche la tranquillità, in casa, sul divano davanti a un bel film, ma anche in mezzo alla natura. Mi piace viaggiare, seguo con passione la mia squadra del cuore, vado al cinema e al ristorante quando posso sgarrare con la dieta. Ripeto, sono un ragazzo normalissimo convinto delle sue possibilità ma sempre pronto a mettersi in discussione per migliorare sempre di più.

Qui troverete l’intervista integrale: https://youtu.be/wuapJAg8_7s

 

Andrea Iannuzzi

Spread the love

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP