ALBERTO SORDI CONQUISTO’ PATRIZIA DE BLANCK

By  |  0 Comments

ALBERTO SORDI, CELEBRE ATTORE DA TUTTI COMPIANTO, IN GIOVETU’ EBBE UNA BREVE MA INTENSA STORIA D’AMORE CON LA CONTESSA PATRIZIA DE BLANCK

Alberto Sordi mi ha amata. Questa affermazione non è passata inosservata, e in meno di 48 ore ha fatto il giro di tutte le redazioni.

patrizia-de-blanck-bollicine

L’amore fra la nobildonna e l’attore più amato di tutti i tempi

A pronunciarla non è mica una qualunque, bensì la contessa Patrizia de Blanck che ha così svelato un retroscena della sua vita, e di quella del celebre attore, che nessuno, o in pochi, conoscevano.

Lei lo aveva già scritto in uno dei suoi libri, ma non aveva suscitato tanto clamore. Perché lei, la vulcanica Patrizia, era abituata a sorprendere il pubblico con rivelazioni clamorose.

patrizia-giada-de-blanck-bollicine

Tanto più che Sordi, stando alle parole di lei , non ebbe subito la possibilità di frequentare la nobildonna, visto che lei, una delle più belle del mondo, all’epoca dei fatti usciva con il figlio di Aristotele Onassis.

Fu una casualità, una delle tante, che fece incontrare i due su un volo per Londra, lo stesso per la cronaca. E, guarda caso, sempre per la cronaca, erano ospiti anche dello stesso hotel.

E’ in quel momento che fra i due nacque una storia durata diversi mesi, e che la de Blanck, ospite di Barbara D’Urso nel salotto di Domenica Live, ha raccontato con dovizia di particolari.

Un’altra faccia dell’Albertone nazionale che tutti ignoravano, ma che ha suscitato almeno un sorriso in una polemica che in questi mesi tiene banco su tutti i mezzi di informazione.

Le polemiche sull’eredità

L’eredità milionaria, più di 60 miliardi delle vecchie lire, che i parenti di Sordi si contendono a suon di cause e denunce, contro i domestici della sorella di lui, Aurelia, scomparsa anni fa,e  che sarebbe stata truffata.

Insomma una classica storia all’italiana, che vede contrapposti eredi legittimi contro eredi illegittimi in piena lite per appropriarsi del patrimonio fino all’ultimo spicciolo.

alberto-sordi-bollicine

A noi piace ricordare l’eredità artistica dell’indimenticabile attore, che tanto ci ha fatto ridere ma anche piangere. E che nel racconto di Patrizia de Blanck sulla loro breve ma intensa storia d’amore ci ha ancora commosso.

E’ questo l’Alberto Sordi che ci vogliamo ricordare.

 

Andrea Iannuzzi

Spread the love

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP