I CASTELLI DI SABBIA AD ALASSIO PREMIANO I BAGNI GANDOLFO

By  |  0 Comments

I CASTELLI DI SABBIA È UNA MANIFESTAZIONE ORIGINALE E UNICA NEL SUO GENERE. SONO 38 ANNI CHE NEGLI STABILIMENTI BALNEARI DELLA CITTÀ DEL MURETTO VENGONO REALIZZATE OPERE DI SABBIA. OGGI MOLTE ALTRE LOCALITÀ IMITANO QUESTO EVENTO

Da trentotto anni I Castelli di Sabbia è l’appuntamento fisso dell’estate alassina: una delle manifestazioni storiche della città del Muretto, un appuntamento immancabile che contrappone tutti gli stabilimenti balneari in una gara di scultura, architettura, arte e inventiva, organizzata dall’assessorato al turismo del Comune di Alassio, con la collaborazione di Ge.Sco. ed Eccoci Eventi.

Inoltre vi è stata  la partecipazione dell’ Associazione Bagni Marini, la Società Nazionale di Salvamento, la Marina di Alassio, Acqua di Alassio, Crazy Jump, Grotte di Toirano, Parco Acquatico Le Caravelle, Acquario di Genova, Trenini Miletto e VivAlassio New Generation, èClay e, da quest’anno di Ferrero, per la gioia dei più piccoli che hanno trovato deliziose squisitezze del più noto marchio dolciario del nostro Paese.

Ieri mattina sono stati 80 i Bagni Marini che hanno preso parte alla sfida, oltre ottocento tra bimbi e adulti che dalle prime ore della giornata, sotto un sole cocente hanno scavato, bagnato, decorato, plasmato la celeberrima sabbia di Alassio.

TANTI I TEMI: DA SERGIO MARCHIONNE A FABRIZIO FRIZZI

<<Un’infinità di polipi, tantissimi temi a sfondo ambientale che fa ben sperare sull’attenzione che le future generazioni dedicheranno a questo aspetto, e molti omaggi a Fabrizio Frizzi e a Sergio Marchionne, recentemente scomparsi>> è il primo commento della giuria al termine del lungo percorso sul litorale alassino per visionare tutti i castelli “edificati”.

Giuria quest’anno composta dall’imprenditore Paolo Pininfarina, dall’albergatrice e presidente di Acqua di Alassio, da Cinzia Salerno, membro del tavolo del Turismo per il settore immobiliare e naturalmente da un rappresentante dell’Amministrazione Comunale, Massimo Parodi, Presidente del Consiglio Comunale.

Ci ha sorpreso la scarsa attenzione al mondo della politica e dello sport – proseguono – e in taluni casi siamo stati davvero molto indecisi vista la pregevole fattura di qualche opera. Abbiamo dovuto anche escludere dal voto opere splendide ma perché realizzate da soli adulti e il regolamento in questo caso parla chiaro: “le squadre dovranno essere composte da massimo 10 persone di cui 8 dovranno essere bambini”.

HANNO VINTO I BAGNI GANDOLFO CON IL TEMA “ALASSIO MI RILASSO…”

<<Ci ha commosso – un ulteriore commento – la scultura dei Bagni Carlo, dedicata alla nostra Nuccia che recentemente ci ha lasciato. E ci ha colpito la cura con cui i Bagni Gandolfo hanno ricreato la Baia di Alassio, la corona di monti alle spalle, il litorale con il Molo, la Cappelletta e il Torrione… In mezzo una grande poltrona… perché ad Alassio si sta davvero bene… Ad Alassio mi Rilassio…>>. Nessun dubbio sono loro i vincitori di questa XXXVIII Edizione.

Ma alla premiazione erano presenti tutti fornendo un colpo d’occhio di Piazza Partigiani davvero unico.

A condurre la serata, tra musica e magia, il savonese Gabriele Gentile, noto come il «Mago da legare» affiancato dalla cantante sudafricana Nicole Magolie.

<<La sabbia di Alassio è il vero tesoro della nostra città – spiega Angelo Galtieri, Assessore al Turismo del Comune di Alassio – non è quindi difficile immaginare come questa sia da sempre una delle manifestazioni più sentite e coinvolgenti dell’anno. E’ goliardica, e coinvolge grandi e piccini ma è comunque molto sentita e tanti si adoperano in maniera importante, anche con veri e propri scavi per realizzare opere di grande impatto scenico. Confesso che in taluni casi, in passato è dispiaciuto veder “distruggere” certe opere>>.

ANDREA IANNUZZI

Potrebbe piacerti anche…

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP