FITVIA, I VIP DENUNCIATI PER PUBBLICITA’ OCCULTA, ECCO CHI SONO

By  |  0 Comments

L’ANTITRUST CONTRO FITVIA. DENUNCIATI PER PUBBLICITA’ OCCULTA ALUCUNI VIP INFLUENCER DEL WEB

Sfogliare la home di Instagram è, ormai, come guardare un volantino pubblicitario, e di questo se n’è accorto l’antitrust che, proprio per pubblicità occulta, sembrerebbe essere intervenuto sul “caso Fitvia“, arrivando, addirittura a delle denunce.

Per chi (stranamente) non conoscesse ancora Fitvia, si tratta di prodotti dimagranti e depuranti che, sempre più, negli ultimi mesi, sono presenti negli scatti e nelle stories delle influencer più note sul web.

Il compito delle ragazze è, appunto, quello di invogliare all’acquisto dei suddetti prodotti i loro followers (centinaia di migliaia, se non milioni), nulla di male se non fosse che, come evidenziato dall’Antitrust, le ragazze non ammettano pubblicamente di essere state pagate per fare pubblicità ma anzi, spesso, si utilizza lo slogano “mi è stato consigliato“, facendo così passare la sponsorizzazione per un atto spontaneo.

Adesso, però, grazie all’Unione Nazionale Consumatori, le cose sembrerebbe stiano cambiando.

Già da mesi, infatti, è stato imposto l’obbligo di aggiungere la dicitura AD (che sta per Advertising , Sponsorizzato) ad ogni post pubblicitario, ma, vip come Belen Rodriguez, Cecilia Rodriguez, Guendalina Tavassi, Beatrice Valli e Serena Garitta, sembrerebbe stiano ignorando la legge e sarebbero così in arrivo per loro multe salate.

ANTITRUST CONTRO FITVIA, ECCO IL COMUNICATO

“Da mesi monitoriamo i profili Instagram dei più noti influencer, personaggi più o meno noti al grande pubblico, che vantano migliaia di seguaci social e che con un solo post riescono ad influenzare i consumatori sui più svariati prodotti. Fin qui nulla di male. Ma il problema è che in molti casi non si dichiara che il prodotto “consigliato”, è sponsorizzato dall’azienda. Il che significa che quel personaggio è pagato per utilizzarlo. Quanto sta accadendo con Fitvia (tè, tisane, barrette, muesli) è davvero inquietante. Sia per la portata del fenomeno, con centinaia di post degli influencer, sia per i contenuti divulgati da Fitvia, sui quali infatti abbiamo chiesto di fare verifiche, visto che hanno a che fare con l’alimentazione e quindi con la salute”

“A quanto pare né le linee guida dell’Autorità Antitrust sull’influencer marketing, né la Digital Chart dello IAP hanno portato un po’ di etica in questo settore. Forse è il momento di passare alle sanzioniAbbiamo denunciato all’Autorità e allo Iap l’azienda Fitvia e i principali influencer (dalle sorelle Rodriguez a Guendalina Tavassi, Beatrice Valli, Serena Garitta per fare qualche nome). Adesso non resta che attendere il giudizio di questi Enti sulla nostra segnalazione”

A cura di Michele Di Tommaso

Una vita piena di Bollicine a tutti!

Potrebbe piacerti anche…

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP