FABRIZIO CORONA: “IO MI SENTO UN EROE”. POLEMICHE E RISSE DA GILETTI

By  |  0 Comments

FABRIZIO CORONA, OSPITE A “NON È L’ARENA” DI MASSIMO GILETTI, SCATENA L’IRA DI GIAMPIERO MUGHINI, ANCHE LUI NEL PARTERRE, E SE LA PRENDE CON LA LUCARELLI CON UNA FRASE POCO EDIFICANTE E CENSURATA DAL CONDUTTORE

Massimo Giletti lo aveva detto all’inizio della puntata di Non è l’Arena su La7: fra poco arriva Fabrizio Corona e non sarà una puntata facile. E’ stato profetico. L’ex agente fotografico, più in forma che mai, ha scatenato polemiche e battibecchi in studio, soprattutto con Giampiero Mughini (che Corona ha definito un “pagliaccio”), tanto da portare il conduttore spesso a riprenderlo come si fa con i bambini.

D’altronde lui, Corona, che ieri sera ha tenuto incollati al video milioni di italiani, è fatto  così: non so stare zitto se penso che si stiano dicendo cose non vere, ha fatto intendere. Mughini era fortemente prevenuto, spesso anche in modo esagerato, tanto da urtare perfino l’avvocato di Fabrizio, Ivano Chiesa, che è  intervenuto quando al suo assistito il giornalista con un po’ troppa leggerezza ha dato del ceffo.

DON MAZZI E SELVAGGIA LUCARELLI NEL MIRINO

L’ospitata di Corona, avvenuta intorno alle 21.35, è cominciata immediatamente con una polemica che ha lasciato tutti a bocca aperta. Don Mazzi è stato dipinto dal giovane come un approfittatore, che usa i casi di cronaca per farsi pubblicità, e che avrebbe millantato con lui (Corona) un rapporto amicale che di fatto non esiste.

L’avrò visto forse due volte mentre ero nella sua comunità (la Exodus) – ha dichiarato il Re dei paparazzi – quando vado in carcere rilascia interviste e mi dipinge come un mostro, e quando sto per uscire di galera invece mi rende Santo“. Don Mazzi era stato invitato al confronto, ma ha preferito declinare. Tanto da indurre da una parte alcuni degli ospiti a chiedere di non fare un processo, ma dall’altra lo stesso Corona a spiegare al pubblico (secondo lui) di avere ragione.

Altro (prevedibile) bersaglio è stata Selvaggia Lucarelli, prima definita una non giornalista (la blogger in effetti non è iscritta all’Ordine dei Giornalisti e pertanto per la legge italiana lei giornalista non è), e poi andando sul personale fomentando la rabbia di Massimo Giletti che oltre a prendere le distanze da quelle dichiarazioni, ha redarguito ferocemente il suo ospite.

La non giornalista vuole il mio corpo, ma io non glielo do“, ha detto Corona. Apriti cielo. La donna, ad ora, non ha replicato sui suoi social. Ma è facile pensare che lo farà molto presto. Anche perché, se per tutta la puntata forse le sue ragioni Fabrizio Corona a modo suo ma era riuscito a farsele, con questa caduta di stile ha sbagliato.

“IO MI SENTO UN EROE NAZIONALE”

Nella lunga intervista l’uomo ha raccontato molte cose, cercando di spiegare come gli ultimi mesi di carcere siano stati ingiusti e come la macchina della giustizia abbia creato una falla nei suoi confronti.

Adesso, per carità, sono parole sue e il suo avvocato le ha avvallate diciamo in termini legali. Che però su Fabrizio Corona ci sia stato un forte pregiudizio nel suo ultimo arresto, questo può essere credibile.

L’immagine che ne è uscita fuori ieri sera è di un uomo più consapevole di se stesso e anche piuttosto frenato, poiché gli attacchi a Don Mazzi, a Mughini e alla Lucarelli sono nulla in confronto a quello che faceva nei primi periodi dei suoi processi.

Un uomo che guadagna milioni di euro, idolatrato da un’Italia che si identifica in lui poiché spesso vittima delle ingiustizie dello Stato (per cose ben minori, per carità), e che vede in Corona un perseguitato, un martire. Che poi di fatto non è.

La frase con cui ha chiuso l’ultima puntata di Non è l’Arena, “Io mi sento un eroe nazionale” tratteggia il carattere e la forte autostima di quello che in molti considerano un fenomeno di costume. E forse, nel mondo di oggi, dove i valori sono cambiati, per alcuni lui un eroe lo è davvero. D’altra parte ognuno i suoi eroi se li sceglie. Giusti o sbagliati che siano.

ANDREA IANNUZZI

Potrebbe piacerti anche…

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP