CESARE BALLARINI, UN IMPRENDITORE MODELLO

By  |  0 Comments

DOPO TANTI ANNI DA MODELLO, CESARE BALLARINI DIVENTA IMPRENDITORE NEL SETTORE GASTRONOMICO

Cesare Ballarini, napoletano doc, nato sotto il segno dell’ariete, testardo e di sicuro di se.

Fisico scolpito e guardo penetrante, inizia la sua carriera di modello all’età di 20 anni. Grazie ad alcuni amici che lavorano nel fashion system firma un contratto con un’agenzia e da lì viene ingaggiato per una sfilata del brand Dolce&Gabbana.

Ora Cesare è imprenditore nel campo della ristorazione e, assieme al suo caro amico Carlo Filippo Montuoro, ha realizzato un interessante progetto gastronomico: una sushi/fushion tra cucina brasiliana e giapponese.

Mood già esistente in altre città del mondo, ma che non si era mai visto in Campania. Incontriamo Ballarini proprio nel suo ristorante “Mangueira“, accompagnati dal ritmo di samba e bossa nova, in occasione dell’inaugurazione e del suo compleanno. Per questo ci ha rilasciato una piacevole intervista:

CESARE BALLARINIDa modello a imprenditore, ma come nasce la tua passione per il fashion system?

Tutto è nato per caso tramite varie amicizie, sono andato a Milano e tramite un aggancio ho firmato per un’agenzia di modelli. Dopo un mese e mezzo ho partecipato in una delle sfilate più prestigiose del momento: Dolce&Gabbana e da allora non mi sono più fermato. Poi sono arrivate nuove opportunità che hanno incrementato le mia esperienza nel mondo del fashion system. Sono stato a New York, Barcellona, Istanbul e via discorrendo. All’inizio ho preso tutto come un gioco, essendo ancora molto giovane, poi però è diventata una vera e propria professione.

Hai dovuto lasciare la tua Napoli per inseguire il sogno di modello, ma quali sono state le prime sensazioni?

Premetto che ho sempre amato viaggiare, conoscere gente e fare nuove esperienze. Questa era un’opportunità che non potevo perdere e per questo non ho esitato a lasciare la mia città di origine. 

Qual è stato il posto più bello che hai visto?

Domanda difficile perché ne sono tantissimi. Sicuramente il fascino di New York ti lascia incantato, ma se devo proprio dire la verità, adoro Ibiza, che è la mia seconda casa, un luogo in cui vivo tre mesi all’anno e dove ho tante persone care. 

Il fashion designer che ti rappresenta di più?

Decisamente Dolce&Gabbana. Fin dall’inizio le agenzie mi dicevano di avere il viso giusto per quel brand e posso dire di aver realizzato tanti progetti importanti, un emblema della moda internazionale, che ancora ringrazio.

C’è una regola da rispettare per diventare un bravo modello?

Non ci sono regole, per questo sono attratto dal fashion. Sono uno spirito libero e dover seguire degli schemi precisi per me sarebbe impossibile. È un mondo difficile, basta essere seri e concentrati sul proprio lavoro senza calpestare i piedi agli altri, però magari fosse così semplice!

Adesso sei tornato a Napoli e da modello sei diventato anche imprenditore, creando con il tuo caro amico Carlo Filippo Montuoro un interessante progetto gastronomico. Da qualche giorno è possibile degustare una fusione tra cucina giapponese e brasiliana al ristorante Mangueira, sito in una delle zone più prestigiose della tua città. Parlacene…

Il progetto è nato grazie all’aiuto di alcuni miei amici di Napoli che già da anni sono nel campo della ristorazione. Spesso mi capitava di aiutarli dietro le quinte dei loro esercizi e mi sono appassionato al loro lavoro. Con Carlo Filippo, che è di origini brasiliane, abbiamo deciso di portare questa novità per la nostra città. Questo è il primo locale, ma il nostro progetto e’ quello di diffonderci sul territorio nazionale e perché no anche a Ibiza, dove  il fratello di Carlo Filippo, Pierluigi ha già un’attività. Abbiamo fatto una ricerca di mercato per capire le esigenze dei clienti, essendo anche io un grande appassionato di sushi e devo dire che tantissime persone sono attratte da questo tipo di cucina. Ci auguriamo di soddisfare il palato di tutti quelli che ci verranno a trovare. 

Come sarà composto il vostro menù?

Premetto che il vero sushi è nato in Brasile, per questo è stata creata questa fusione con la cucina giapponese. Nel nostro staff abbiamo uno chef brasiliano molto preparato e una pasticciera dedita a preparare dei dolci tipici del suo paese d’origine. Siamo sicuri di accontentare ogni esigenza. Inoltre c’è anche un bar per chi ama cocktail esotici alla frutta e frullati di ogni tipo. 

I lettori di BollicineVip amano il gossip. Sei un bel ragazzo e sarai corteggiatissimo. Qual è la tua attuale situazione sentimentale?

Vi dico solo che sono sereno e c’è qualcosa in ballo, ma non posso ancora parlare di una vera e propria relazione sentimentale. Preferisco continuare ad essere uno spirito libero. Poi si vedrà! 

Lascerai la moda per realizzare definitamente questo tuo nuovo progetto?

Non mi piace chiudere le porte alla moda, tutto può succedere, anche se adesso voglio dedicarmi a questo progetto. Prima avevo più tempo per allenarmi, anche se non ho mai smesso con l’attività fisica perché per me è fondamentale, ma ovviamente oggi le priorità sono altre, vedremo…

ARMANDO SANCHEZ

You must be logged in to post a comment Login