BUON COMPLEANNO RADIOFRECCIA

By  |  0 Comments

COMPLEANNO IN MUSICA PER RADIOFRECCIA

Radiofreccia compie 2 anni! Tutto è nato da un sms alle 6 del mattino

Festeggiamenti a Radiofreccia che brinda al milione di ascolti. «Stiamo riscoprendo il ruolo dello speaker», dice Daniele Suraci.

Ore 6 del mattino di due anni fa. Il primo vagito musicale di Radiofreccia inizia con un semplice messaggio sul cellulare di Daniele Suraci, figlio di Lorenzo Suraci patron di RTL102.5 (la prima radio in italia per ascolti, informazione e musica).

Radiofreccia è un gioiellino con oltre venti speaker tra le sedi di Roma e Milano. Trasmette musica rock con un ascolto medio giornaliero che tocca il milione.

E’ un altro tassello che la famiglia di RTL102.5 ha voluto inserire nel panorama musicale italiano insieme a RadioZeta (che trasmette musica italiana ed è anche in radivisione al canale 266 del digitale e 766 di sky).

Ma c’è una curiosità: Radiofreccia è nata dopo uno scambio di messaggi tra Lorenzo e Daniele Suraci, appunto padre e figlio.

Daniele, partiamo dagli ascolti. Come sono i numeri?

Gli ascolti sono ottimi. In due anni siamo quasi ad 1 milione di ascoltatori medi come giorno medio.

Veramente tutto è nato al mattino presto dopo un messaggio di tuo padre?

Verissimo. La storia di Radiofreccia è intrecciata con quella di RadioZeta, che trasmette musica italiana. 

Mio padre, due anni fa, mi scrisse un messaggio alle 6 del mattino dicendo: “Cosa ne diresti di sviluppare RTL Rock?”

Dopo un mese eravamo in onda con Radiofreccia, che è un’alternativa valida di musica rock ad RTL102.5 o RadioZeta.

Siete anche in radiovisione (come del resto avviene ad RTL 102.5 e RadioZeta). E’ una strategia che funziona?

Molto. Abbiamo inaugurato gli studi nuovi e siamo in onda in radiovisione sul digitale al canale 258 e 758 di sky. Radiofreccia era nata come la radio libera in stile anni Settanta. Adesso abbiamo uno studio supertecnologico che può ospitare artisti internazionali ed ha fatto un passo in avanti.

Puntate molto sugli speaker?

Nel corso degli anni si era un po’ perso il ruolo degli speaker nelle radio. Noi l’abbiamo riscoperto ed abbiamo nella nostra squadra speaker sia veterani del settore, sia giovanissimi. E’ questa la grande fortuna: stiamo riscoprendo il ruolo dello speaker, che negli anni si era un po’ perso.

Dove vuole arrivare Radiofreccia?

Non abbiamo un numero in mente che vogliamo toccare. Ma certo vogliamo crescere. Ci rendiamo conto che arrivano tanti messaggi e la gente ci segue ovunque: FM – DAB (radio digitale), radiovisione.

Una vita piena di Bollicine a tutti!

Potrebbe piacerti anche…

You must be logged in to post a comment Login

BOLLICINE VIP